WASARA – Quando stile ed ecologia convivono

wasara

di Yayoi Nakanishi

Avete voglia di feste all’aperto?

È arrivata la migliore stagione per picnic, grigliate ecc. Però con classe.

Un’azienda di Tokyo, la “WASARA”, ha lanciato piatti in carta molto “GREEN”.

Non solo 100% biodegradabili e compostabili: hanno utilizzato materiali rinnovabili come la bagassa (residuo della canna da zucchero dopo la spremitura), bambù selvatico, canapa. Non contengono nessun tipo di sbiancanti, anti-muffa chimici, ecc.

Il vasellame monouso della “WASARA” è completamente diverso da quello che conoscete. I piatti hanno forme originali e sono perfetti da tenere in mano, anche nella consistenza. Sembrano oggetti decorativi fatti con la carta giapponese “Washi”. Anche se si possono usare solo una volta, non rinunciamo a pensare alla Terra e non rinunciamo neanche a preparare una magnifica tavola per gli ospiti.

Ormai le cose riciclabili, biodegradabili sono diventate fondamentali, ma in tanti casi dovevamo rinunciare all’aspetto estetico. Però in questo modo si svaluta anche la propria cucina, la presentazione. Finalmente adesso che  il mercato ecologico è maturato, possiamo conciliare gusto e sensibilità ecologica.

wasara.platesI prodotti di “WASARA” sono stati disegnati da Shinichiro Ogata di SIMPLICITY. È un designer molto conosciuto in Giappone per le sue creazioni per la cucina e per i suoi locali, ristoranti ed eventi, con l’obiettivo di “ricreare la cultura giapponese nel presente con uno stile moderno”. Questo bagaglio di esperienza si è tradotto in questi prodotti attesi da lungo tempo, dopo una progettazione durata oltre 3 anni. Questi piatti sono molto adatti anche per feste e servizi catering.

Sono così belli che personalmente li proporrei anche per la decorazione di interni. Porteranno un tocco di stile “Zen”.

Dopo anni di gran successo in Giappone, dal 2014 “WASARA” sta per lanciarsi sul mercato globale.

Hanno anche posate in bambù con una striscia da poter attaccare al piatto che risolve il problema dell’instabilità.

Per il momento dall’Italia potete ordinarli dal sito di qualche fornitore giapponese o straniero.

Presto potrete ordinarli più semplicemente, anche perché hanno vinto tantissimi premi internazionali e la sensibilità ecologica e la cura dello stile non mancheranno mai in Italia.

Una parte dei guadagni saranno devoluti in donazioni per proteggere le foreste tramite EFF (Eco Future Fund).

Advertisements

Leave a Reply - Cosa ne pensa?

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s