Bottega Krua al MAXXI di Roma

10845969_773634909374423_1949984849268268648_n
Oltre a DE.sign, fino all’8 gennaio 2015, l’evento DAB – Design per Artshop e Bookshop al MAXXI ospiterà anche la Bottega Krua di Giada Fogliato e Arianna Piazza, di Bassano del Grappa, che si dedica alla creazione artigianale di vasellame e gioielli in ceramica raku.

Cos’è il raku?
Ce lo spiegano loro (nella loro ottima pagina Facebook)

“Raku, tecnica di origine giapponese, nasce in sintonia con lo spirito zen che esalta l’armonia presente nelle piccole cose e la bellezza nella semplicità e naturalezza delle forme. L’origine del raku è legata alla cerimonia del tè: un rito, realizzato con oggetti poveri tra i quali il più importante era la tazza, che gli ospiti si scambiavano l’un l’altro. Le sue dimensioni erano tali da poter essere contenuta nel palmo della mano.
La tecnica raku è stata introdotta recentemente nel mondo occidentale che ne ha stravolto i risultati. L’effetto decorativo, con riflessi metallici e cavillatura, la singolarità del processo, dove l’oggetto è estratto incandescente dal forno, ne fanno una tecnica decisamente emozionante, che stravolge il metodo ceramico classico. Durante il processo raku il pezzo subisce un forte shock termico; è quindi necessario utilizzare un’argilla robusta e refrattaria. Questo tipo di terra ha al suo interno della chamotte (granelli di sabbia) che diminuiscono il grado di contrazione, evitando così la probabilità di frattura. Il pezzo in argilla refrattaria bianca dopo esser stato modellato viene cotto una prima volta tra 950-1000 °C; dopo di che avviene la decorazione. In questa tecnica vengono utilizzati ossidi o smalti, quindi per avere un verde, ad esempio, non si utilizza il pigmento dello stesso colore ma l’ossido di rame.
La cottura raku, seconda cottura, avviene in un apposito forno dove la temperatura sale a 950 °C – 1000 °C. Quando il colore diventa lucido e il pezzo è incandescente si procede all’estrazione. Il forno viene aperto e l’oggetto viene preso attraverso apposite pinze e viene immediatamente depositato in un contenitore di metallo pieno di materiale combustibile (fogli di giornale, trucioli, segatura ecc.) che oltre a bruciare soffoca anche il pezzo, provocando una grossa riduzione. L’oggetto viene poi estratto nuovamente dal contenitore e immerso nell’acqua, dopo di che viene pulito per eliminare i segni della combustione e per far emergere i metalli in tutta la loro iridescenza e brillantezza.

Il processo di riduzione può essere parziale o totale. L’elemento che denota il tipo di riduzione ottenuto è il colore dell’argilla non smaltata: è nera con la riduzione totale e si schiarisce nei toni di grigio a contatto con l’ossigeno. La riduzione totale si ottiene chiudendo completamente il contenitore, in modo che non entri aria. Il tipo di riduzione cambia in base a una serie di variabili: il combustibile (il suo potere di combustione, la sua umidità ecc.), il tempo che intercorre tra l’estrazione e la riduzione (tempo di contatto con l’ossigeno), la copertura – totale o parziale – dell’oggetto.

L’anima del raku è la gioia di sperimentare e l’istintività; ogni oggetto è unico, particolare e irripetibile”.

Un’ottima intervista a cura di MaisonLab: iMakers: Bottega Krua, creazioni artigianali in ceramica raku.

10885076_784810514923407_380845388558381840_n

10836511_10152929670855859_1273550091_n10859586_10152929670985859_1011723588_n10859644_10152929671070859_1675874498_n10863584_10152929671825859_561648302_n10867102_10152929671100859_1545498178_n10867206_10152929671360859_350621643_n10872112_10152929672005859_1851385957_n10872274_10152929671380859_444260544_n10877487_10152929671235859_213203044_n10877811_10152929671490859_1229247889_n10884634_10152929671330859_620925388_nphoto

DAB – Design per Artshop e Bookshop al MAXXI on Pinterest (nostro board)

Advertisements

Leave a Reply - Cosa ne pensa?

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s